ADD SOME TEXT THROUGH CUSTOMIZER

Eletti miss e mister a quattro zampe

Eletti miss e mister a quattro zampe – 20/12/2005
Messaggero Veneto: edizione di Gorizia

 

Incantati dai bastardini Luma e Black. Trudy la più somigliante alla padrona

 

CORMÒNS. E’ stata Luma, simpatica cagnolina di 9 anni, ad aggiudicarsi il primo premio nella categoria Miss bastardina, al festival canino tenutosi domenica a Cormòns. Luma, premiata con un sacco da 12 kg di crocchette e con una coppa ritirata dalla padrona, Giada Rosani, conserverà per il 2006 lo scettro della più bella bastardina della cittadina, almeno fino alla prossima edizione di un festival che ha stupito tutti per l’entusiasmo della risposta dei cormonesi, bambini, ragazzi, adulti e non più giovanissimi, accorsi in piazza Libertà e pronti a sfilare tra pubblico e giuria nel tentativo di mettere in risalto la particolare abilità o l’espressione accattivante del proprio amico a quattro zampe.

 

Mister bastardino è risultato invece Black, 4 anni, di Renzo di Lena, anche lui capace, tra ben 50 partecipanti, di distinguersi, oltre che per simpatia e dolcezza, anche per le caratteristiche di portamento e proporzioni.

 

La consegna dei premi si è addentrata nella valutazione delle più svariate attitudini, suddivise in 10 categorie di concorso. Segnaliamo, tra gli altri, probabilmente perché tra quelli in grado di suscitare maggiore ilarità, il premio al cane “più somigliante al padrone”, vinto da Trudy di 5 anni e dalla sua padrona Francesca Messina e il premio al cane “più burlone”, accaparrato da Chicco, tenero batuffolino di appena 3 mesi, timidamente sfilato tra le due ali di folla con la sua padrona Giovanna Carpinello.

 

Il premio fuori concorso al cane di razza è andato, infine, a Biagio, splendido Samoiedo di 3 anni appartenente a Ferruccio Godeas.

 

A tutti i partecipanti è stato, comunque, consegnato, un attestato di partecipazione, simbolica testimonianza di un’iniziativa in cui cani e padroni per primi, senza alcuna velleità di premi risonanti, si sono simpaticamente messi in gioco, tributando giusto successo all’idea di questo primo “Festival del bastardino”, promossa dall’associazione “Cormòns incontriamoci”. Silvia D’Onofrio